Informazioni Rubriche Risorse Community Servizi
  Primi passi
 
 
 
  Edificazione
 
 
 
 
 
 
 
 
  Area utenti
 
 
 
Userid
Password
Ricorda dati   
Le meditazioni di eVangelo

SEGNI INDELEBILI


di aa.vv.
Trascritto da eVangelo

Marco 8:34-38; 9:1

Non esistono reali alternative: vivere cristianamente comporta un impegno totale, tanto net passato quanto nella nostra epoca. Il Signore ci chiama a rinunciare a tutto ciò che nella nostra vita è ambiguo. Egli vuole che noi ci comportiamo da autentici figliuoli, net Suo cospetto e di fronte al mondo.

La croce deve rappresentare per it cristiano non solo un simbolo, ma una realtà che egli vive quotidianamente. Non bisogna solo portare it peso del legno, ma bisogna lasciarsi "inchiodare" sopra, cosi come ha fatto Gesù. Paolo poteva dire: "Sono state crocifisso con Cristo..." (1), ma penso che anche noi, possiamo e dobbiamo esprimerci Hello stesso mode.

Una simile affermazione non è solo impegnativa per chi la pronuncia, ma è anche segno di profonda spiritualità. Ma non cadiamo nell'errore di ritenere che la vera spiritualità sia prerogative di pochi, poichè Gesù rivolge l'invito a seguirLo a tutti indistintamente, non soltanto a Paolo, a Pietro o a pochi altri. Anche noi dobbiamo ricercare un'intima comunione con it Signore, cosi da peter essere partecipi tanto delta Sua gloria quanto delta Sua vergogna, I'ignominia delta croce. Questo fatto sarà per noi un segno indelebile, un segno che tutti riusciranno a scorgere, come tutti videro it segno dei chiodi suite mani di Gesù.

Forse qualcuno saprà apprezzare la nostra opera, ma la maggior parte delta gente valuterà negativamente it nostro impegno, ritenendoci fanatici: solo dei pazzi scelgono una vita difficile, di lotta, di affronti, ma la vita cristiana è fatta anche di questo.

Che imports, Gesù ha definite chi non Lo segue, gente adultera e peccatrice; un giudizio di questo genere è meglio che cads sul mondo piuttosto che su noi. Cosi, se nelle piccole come nelle grandi cose delta vita ci saremo identificati nella croce del nostro, Maestro, alters non soltanto saremo partecipi delle Sue benedizioni qui sulla terra, ma otterremo it riconoscimento più ambito il giorno in cui it Signore ci dichiarera eternamente Suoi davanti all'intero universe.

1) Galati 2:20


Data: 14/03/2009
Visite: 1653
    


Contatta l'autore Invia a un amico Versione PDF stampabile
  Commenti relativi al documento

  Nessun commento

   
Altri documenti d'interesse nella stessa sezione

FEDELTA' PREMIATA
50.gif
05/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (9).jpg
Numeri 26:41-65 Come era avvenuto per il primo censimento, i Leviti furono contati separatamente rispetto al rimanente del popolo. In ques ...
aa.vv.
eVangelo
6419 dal 05/05/2009
?operazione=visualizza&id=1131&filtro=
CON GESU' SULLA STRADA DELLA SOFFERENZA
50.gif
04/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (182).jpg
Marco 10:32-45 In questo brano suggestivo ci sembra quasi di vedere Gesù che sta camminando da Gerico in direzione di Gerusalemme. Sarebbe ...
aa.vv.
eVangelo
7617 dal 04/05/2009
?operazione=visualizza&id=1130&filtro=
IL CENSIMENTO
50.gif
03/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (144).jpg
Numeri 26:1-40 Il primo censimento ordinato da Dio aveva lo scopo di stimare il potenziale bellico di Israele e Mosè vi mise mano poco dopo ...
aa.vv.
eVangelo
4404 dal 03/05/2009
?operazione=visualizza&id=1129&filtro=
CINA QUESTIONE DI PRIORITA'
50.gif
02/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (201).jpg
Marco 10:17-31 Ecco un'altra persona oggetto dell'amore e delle attenzioni di Cristo. Il giovane ricco si accosta al Signore desideroso di ...
aa.vv.
eVangelo
3999 dal 02/05/2009
?operazione=visualizza&id=1128&filtro=
© 2002-2017 eVangelo. Tutti i diritti riservati