Informazioni Rubriche Risorse Community Servizi
  Primi passi
 
 
 
  Edificazione
 
 
 
 
 
 
 
 
  Area utenti
 
 
 
Userid
Password
Ricorda dati   
Le meditazioni di eVangelo

L'ORDALIA


di aa.vv.
Trascritto da eVangelo

Numeri 5:11-31

"Non v'è creatura alcuna che sia occulta davanti a Lui (Dio); ma tutte le cose son nude e scoperte dinanzi agli occhi di Colui al quale abbiamo da render ragione" (1). Il cerimoniale, ricordato nel nostro testo, durante il medioevo europeo fu detto "ordólia": il giudizio di Dio richiesto in vertenze giuridiche che non si potevano o non si volevano regolare con mezzi umani.

Evidentemente una tale legge sta a dimostrare almeno tre cose:

IL GRANDE RIGORE DI DIO CONTRO IL PECCATO.

In questo caso il peccato era l'adulterio, ma Dio odia in egual misura qualsiasi trasgressione alla verità rivelata nella Sua Parola.

L'ONNISCIENZA DI DIO.

Nei casi in cui può apportare delle prove, delle testimonianze, Dio che conosce ogni cosa può manifestare il Suo rigore contro il trasgressore che non si ravvede per cercare la Sua misericordia.

IL VANTAGGIO D'UNA COSCIENZA PULITA.

Se quella donna era innocente tutti lo avrebbero saputo e la benedizione di Dio sarebbe scesa su lei.

Certamente la gelosia è opera della carne, tanto se avvertita nei confronti di un coniuge cristiano come in qualsiasi altro caso, poiché manifesta uno spirito sospettoso e mancanza di fiducia. Ma è altrettanto certo che il peccato, quando viene commesso e non confessato per porvi rimedio, prima o poi viene scoperto e sanzionato dall'ira di Dio.

Ammesso e non concesso che non si venga scoperti dagli uo¬mini, "...Iddio tien gli occhi aperti sulle vie dei mortali, e vede tutti i loro passi. Non vi sono tenebre, non v'è ombra di morte, ove possa nascondersi chi opera iniquamente" (2).

Quanto è bello in ogni tempo e in ogni circostanza godere la purezza di una coscienza lavata con il prezioso sangue di Cristo, avere la certezza di camminare in coerenza alla volontà di Dio, lungo i sentieri della santità.

1)Ebrei 4:13

2)Giobbe 34:21, 22


Data: 08/06/2008
Visite: 1953
    


Contatta l'autore Invia a un amico Versione PDF stampabile
  Commenti relativi al documento

  Nessun commento

   
Altri documenti d'interesse nella stessa sezione

FEDELTA' PREMIATA
50.gif
05/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (54).jpg
Numeri 26:41-65 Come era avvenuto per il primo censimento, i Leviti furono contati separatamente rispetto al rimanente del popolo. In ques ...
aa.vv.
eVangelo
7550 dal 05/05/2009
?operazione=visualizza&id=1131&filtro=
CON GESU' SULLA STRADA DELLA SOFFERENZA
50.gif
04/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (71).jpg
Marco 10:32-45 In questo brano suggestivo ci sembra quasi di vedere Gesù che sta camminando da Gerico in direzione di Gerusalemme. Sarebbe ...
aa.vv.
eVangelo
10462 dal 04/05/2009
?operazione=visualizza&id=1130&filtro=
IL CENSIMENTO
50.gif
03/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (33).jpg
Numeri 26:1-40 Il primo censimento ordinato da Dio aveva lo scopo di stimare il potenziale bellico di Israele e Mosè vi mise mano poco dopo ...
aa.vv.
eVangelo
5117 dal 03/05/2009
?operazione=visualizza&id=1129&filtro=
CINA QUESTIONE DI PRIORITA'
50.gif
02/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (90).jpg
Marco 10:17-31 Ecco un'altra persona oggetto dell'amore e delle attenzioni di Cristo. Il giovane ricco si accosta al Signore desideroso di ...
aa.vv.
eVangelo
4891 dal 02/05/2009
?operazione=visualizza&id=1128&filtro=
© 2002-2019 eVangelo. Tutti i diritti riservati